Sistema giudiziario

I tribunali sono suddivisi in due sistemi paralleli e separati: i tribunali generali per i casi di ordine civile e criminale, e tribunali amministrativi generali per i casi relativi alle dispute tra i cittadini privati e le autorità. Ognuno di questi sistemi ha tre livelli, dove il livello massimo del tribunale dei rispettivi sistemi gestisce tipicamente casi che possono diventare dei precedenti. Esiste inoltre un certo numero di tribunali speciali stabiliti per legge, che si occupano di un più stretto numero di casi. Anche se independenti nelle loro decisioni, alcuni di questi tribunali operano come divisioni all’interno dei tribunali generali o amministrativi.

Palazzo Bonde a Stoccolma, residenza della Suprema Corte di Svezia.

La corte suprema della Svezia è la terza ed ultima istanza in tutte le cause civili e penali in Svezia. Prima che un caso arrivi alla corte suprema, deve essere ottenuto un ricorso, e con poche eccezioni, il ricorso alla corte suprema può essere ottenuto solo nei casi di interesse giurisprudenziale. La corte suprema è composta da 16 giudici (in svedese: justitieråd), nominati dal governo, ciò nonostante la corte rimane una istituzione indipendente del Riksdag ed il governo non può interferire con le sue decisioni.

Secondo un sondaggio sulla vittimizzazione di 1201 residenti nel 2005, la Svezia ha un tasso di crimanlità superiore rispetto agli altri paesi europei. La Svezia ha un alto tasso o livelli sopra la media di aggressioni, aggressioni a sfondo sessuale, crimini di odio e truffe ai danni dei consumatori.  La Svezia ha bassi livelli di furto, furto di automobile e problemi di droga. La corruzione è rara.

Un report informative di metà novembre 2013 ha annunciato la chiusura di 4 prigioni in Svezia durante l’anno a causa di una significativa diminuzione del numero di carcerati. La diminuzione del numero dei carcerati svedesi è stato considerato ‘fuori dal comune’ dal responsabile delle prigioni e dei servizi di vigilanza della Svezia, con il numero dei carcerati in Svezia che è diminuito del 1% all’anno a partire dal 2004. Le prigioni sono state chiuse nelle città di Åby, Håja, Båtshagen e Kristianstad.