Divisione amministrativa

Lo stato svedese è suddiviso in 21 contee e 290 comuni. Contee e comuni hanno ruoli e responsabilità diversi.

L’assistenza sanitaria, i trasporti pubblici e alcune istituzioni culturali sono amministrate dai consigli di contea. Scuole dell’infanzia, scuole primarie e secondarie, le installazioni idriche pubbliche, lo smaltimento dei rifiuti, i servizi per la cura degli anziani sono gestiti dai comuni. Gotland è un caso speciale di consiglio di contea con un solo comune e le funzioni del consiglio di contea e del comune sono svolte dalla stessa organizzazione.

Le contee ei comuni sono governate da assemblee legislative (consigli comunali e assemblee del consiglio regionale) composte da 31 a 101 membri (sempre un numero dispari) eletti nella lista dei partiti alle elezioni generali che si svolgono ogni quattro anni insieme alle elezioni parlamentari nazionali.

 

Il governo del consiglio comunale e della provincia in Svezia è simile alla commissione cittadina ed al consiglio in stile gabinetto governativo. Entrambi hanno assemblee legislative (consiglio comunale e assemblee del consiglio provinciale) formate da 31 a 101 membri (sempre in numero dispari) eletti da una rappresentanza delle liste di partito delle elezioni generali che si tengono ogni quattro anni assieme alle elezioni nazionali del parlamento.

I comuni sono inoltre suddivisi in 2512 parrocchie. Queste non hanno ufficiali responsabilità politiche ma sono tradizionalmente sottosezioni della Chiesa di Svezia che ha ancora una qualche importanza sul censimento dei distretti e sulle elezioni.
Il governo svedese ha 21 consigli di amministrazione della provincia che sono responsabili per l’amministrazione statale regionale non in carico ad altre agenzie governative o delle istituzioni locali. Ogni consiglio di amministrazione provinciale viene guidato da un Governatore della Provincia nominato per un periodo di 6 anni.

La lista dei funzionari delle province risale, nella maggior parte dei casi, al 1634 quando le province furono create dall’alto cancelliere della provincia Lord Axel Oxenstierna. La principale responsabilità del consiglio di amministrazione della provincia è quella di coordinare lo sviluppo delle province in linea con gli obiettivi prefissati dal Riksdag e dal Governo.

Ci sono divisioni storicamente più antiche, in primo luogo le 25 province e le tre regioni, che ancora conservano una significativa importanza culturale.